La posizione dell'attuale legge sui diritti degli stranieri prevede che uno straniero può vietare l'ingresso nella Repubblica Lituana per un periodo superiore a cinque anni, se può rappresentare una minaccia per la sicurezza pubblica o di ordine pubblico, si propone di integrare altre circostanze. Secondo il progetto, la persona può entrare nella lista nera, se si dispone di informazioni o di gravi motivi di sospettare che lo straniero ha partecipato in larga scala di corruzione, riciclaggio di denaro o di violazione dei diritti umani. Anche la base per il rifiuto in ingresso in Lituania può essere, se la persona è una minaccia non solo la sicurezza e l'ordine pubblico in Lituania, ma anche in altri paesi dell'unione Europea e della NATO.

Il progetto di legge ha presentato un gruppo di membri del landtag dei diversi partiti. In prima lettura, ha votato 87 deputati, dieci astenuti. Il seguente esame in sessione plenaria è prevista per il 15 giugno.

Sergei Magnitsky (nella foto) ha lavorato come avvocato in fondo Hermitage Capital. Fondatore della fondazione William Browder sostiene che Magnitsky è riuscito a identificare uno schema fraudolento, grazie al quale il personale del MINISTERO degli interni russo, rapito da un bilancio di quasi 5,5 miliardi di rubli. Alla fine al procedimento penale sono stati portati appena Browder con Магнитским. Browder è stato condannato in contumacia da un tribunale russo a nove anni di carcere per l'accusa di evasione fiscale, e ritenuto lo stesso caso Magnitsky è morto in CARCERE prima del processo.

Dopo la morte di Magnitsky, ha causato una vasta risonanza internazionale, negli stati UNITI è stato avviato un disegno di legge, che permette di congelare i beni delle persone coinvolte nella sua morte e altre violazioni dei diritti umani, e negare loro un visto degli stati uniti. Leggi simili sono state adottate nel regno unito ed Estonia.