Il promotore della raccolta firme è stato Bruno Ozolins, e abbiamo detto che per sei anni.

Di sua iniziativa, si scrive che, essendo un cittadino Lettone, lui si fida del suo popolo e non vuole conoscere il nome del candidato alla presidenza del paese due giorni prima delle elezioni. La candidatura deve nominare almeno un mese e discutere.

Si noti che il mese di aprile di quest'anno speciale gruppo di lavoro parlamentare, ha preparato per il trasferimento nella Dieta di un disegno di legge, propone di rivedere i poteri del presidente e l'ordine della sua elezione. Secondo la proposta dei deputati, per decidere chi sarà il capo dello stato, deve o popolo, o elettorale la commissione, composta da deputati del landtag e un centinaio di capitoli delle autonomie.

Il parlamentare Ringold. ha sottolineato che tale pratica ci sono in altri paesi. Il deputato Imants Aerei espresso la volontà di aumentare il numero di voti necessari per l'elezione. "51 la voce, come adesso, è troppo poco... Due terzi necessario sottolineare come il minimo assoluto", ha sottolineato.

Anche il disegno di legge prevede l'estensione dei poteri del presidente. Ad esempio, si propone di dotare il suo diritto di nominare i funzionari, scorporare la Dieta senza perdita della carica presidenziale.

Secondo condotto nel 2015 l'agenzia SKDS un sondaggio, la maggior parte ultima volta ritengono che le elezioni presidenziali nel paese devono essere della cosa pubblica, e non parlamentari. Il 43% degli intervistati ha dichiarato che supportano completamente l'idea di избирания del capo dello stato il popolo. Ancora il 27% ha detto che sono inclini a questo pensiero. In questo modo, il 70% della popolazione ha optato per la modifica dell'attuale ordine, quando il presidente sceglie la Dieta.

Un anno prima un sondaggio analogo MONDO ha mostrato che l ' 83% dei residenti vogliono l'introduzione del voto popolare, riferisce.